Apr 20, 2016

Cinema: Stonewall - Una Storia di Coraggio, Diritti e Libertà

Lo stesso regista del film Independence Day, 2012 e The Day After Tomorrow, Roland Emmerich ci propone una tematica delicata e molto attuale, rischiando tutto, ha deciso di sorprenderci cambiando completamente di genere e tematiche, in uno spaccato di storia con una grande componente sensazionale.

Stonewall, la più recente produzione cinematografica di Roland Emmerich (il film arriverà in Italia il 5 maggio 2016) inspirato alla New York ribelle degli anni ’70, prende il nome dallo storico bar newyorchese dalle mura a mattoncino "Stonewall Inn", da cui ebbero inizio diverse rivolte e moti del 1969. La storia parla di due ragazzi (finemente interpretati) da Jeremy Irvine e Jonathan Rhys-Meyers, alla ricerca della propria identità, mentre affrontano incomprensioni con i genitori, bisogno di affermazione, necessità di trovare una collocazione nel mondo, che hanno convertito il loro coraggio in un movimento di impatto mondiale.

Un film che parla del coraggio di pochi che ha cambiato il futuro di molti, in un momento storico (New York anni ’70) quando essere omosessuale oppure transessuale faceva scandalo. Una tematica che al giorno d’oggi in Italia risulta molto attuale (perché sottosviluppati nell'ambito dei diritti civili), che permette agli spettatori la possibilità di immedesimarsi nella rabbia e nella volontà dei protagonisti nel lottare per la conquista dei propri diritti.


Se analizziamo il corso della storia in generale, ce ne accorgiamo che è scritta da donne e uomini coraggiosi.che hanno convertito le loro battaglie personali in molti dei diritti civili di cui godiamo oggigiorno, come ad esempio.in America, Martin Luther King, il suo movimento pacifista e la sua lotta di uguaglianza si è trasformata in una legge antidiscriminatoria che tutela persone di ogni razza, colore, provenienza ed inclinazione religiosa proposta non solo in negli Stati Uniti d'America che si è poi estesa in molti paesi civili al mondo, un altro importante esempio di un movimento iniziato nel 1909 anche a New York fu quello delle donne lavoratrici che lottarono per i diritti civili delle donne lavoratrici che si trasformò in poco tempo nel Giorno Internazionale della Donna, celebrato fino ai nostri giorni.

La mia opinione personale? L'outing è un tema molto attuale nei nostri giorni in Italia, i ragazzi di Stonewall sono un esempio di coraggio, le persone che fanno outing sono persone coraggiose non solo per il fatto di essere sinceri e coerenti con la loro sessualità, proprio per questo meritano tutto il rispetto, perché non hanno bisogno di apparentare o di ingannare nessuno per dimostrare quello che non vogliono essere, ma anche per il fatto di volere affrontare con responsabilità la loro scelta tramite la richiesta di diritti civili. In questo aspetto ritengo da codardi ed ipocriti invece, coloro che si sottraggono al fatto di riconoscere la propria identità sessuale, nascondendosi dietro a delle ambiguità oppure dietro la facciata di un matrimonio, oppure vantandosi di essere persone irreprensibili, pensando di ingannare a chi li sta intorno.