Apr 6, 2013

Elie Saab: Modern Elegance Summer 2013


Elie Saab, collezione P/E 2013
This collection, made ​​especially of important evening dresses and gowns, wants to be an ode to the delicacy, with the lightness of embroidered tulle, with gradations of transparency. Flesh-colored dresses decorated with baroque motifs, shades of rose gold and copper abstract and floral themes to form a modern wealth.

From Lebanon to Paris proving that the Middle East is a place of modern elegance: Elie Saab, now renowned international fashion designer. Saab is a strong presence of the catwalks of Paris, his studio is busy for the big weddings and red carpet of the world. Many call it the Valentino of the Middle East and its style certainly has its roots in the classic taste of our couturier.

Ornamental splendor in aged gold and almost ecclesiastical by Zahir Murad. The inspiration is plural, from the Baroque sculptor Antonio Raggi to the decorations of the Romanesque churches, with a potpourri of frescoes and quotes. Short dresses with corset, body-sculpting embroidered with sequins, baguettes beads and are those for new vestal

The transparent dress mixed with feathers and shells. The embroideries made by two great Parisian workshops, Vermont and Lesage surprising: with a fragile anemone on tulle, bas-reliefs and marble of the seventeenth century.

In Italiano:
Questa collezione, fatta soprattutto di importanti abiti da sera e da sposa, vuole essere un'ode alla delicatezza, con la leggerezza del tulle ricamato, con le gradazioni della trasparenza. Abiti color carne decorati con motivi barocchi, toni di oro rosa e di rame e temi floreali astratti a formare una moderna ricchezza. 

Dal Libano a Parigi dimostrando che il Medio Oriente è luogo di eleganza moderna: Elie Saab, ormai rinomato stilista internazionale. Saab è una presenza consolidata delle passerelle parigine, il suo atelier è impegnatissimo per i grandi matrimoni e i red carpet di tutto il mondo. Molti lo chiamano il Valentino del Medio Oriente e il suo stile indubbiamente affonda le radici nel gusto classico del nostro couturier. 

Fasto ornamentale in oro invecchiato e quasi ecclesiastico da Zahir Murad. L'ispirazione è plurale, dal barocco di Antonio Raggi scultore alle decorazioni delle chiese romaniche, con un pot-pourri di affreschi e citazioni. Gli abiti corti a corpetto, il body-scultura ricamato di paillettes, baguettes e perle sono quelli per le nuove vestali

L'abito trasparente mescola piumaggi e conchiglie. I ricami realizzati da due grandi laboratori parigini, Vermont e Lesage, sorprendono: qui un fragile anemone sul tulle, lì i bassorilievi e i marmi del XVII secolo.