September 22, 2019

Conclusa La Taste of Roma - Ecco I Miei Piatti Preferiti

Appena conclusa nella sua ottava edizione, la manifestazione organizzata da BEIT Events lunga quattro giorni, che come ogni anno unisce il buon cibo all'amore per la condivisione e visto i consensi, possiamo dire che la Taste of Roma è ormai nel cuore del pubblico e degli addetti ai lavori. Il compito più difficile ai media: svelare il piatto preferito.
Successo di presenze fin dal primo giorno, un pubblico che ha accolto con entusiasmo i 14 chef della Capitale presenti che hanno deliziato i presenti con un menu degustazione da 4 portate gourmet.

La Taste of Roma in numeri:
Per la sezione B2B del venerdì a pranzo, tra gli ospiti, blogger, giornalisti, addetti del mondo della stampa e dei media, tanti gli chef in visita agli amici ristoratori presenti e quasi 1000 gli accrediti segno che sempre di più Taste of Roma è anche un’occasione per fare business intorno ad un tavolo conviviale.

Per il party di inaugurazione, (by Invite Only), numerosi VIP, oltre 500 giornalisti del settore food e attualità, presenti, più di 1500 ospiti alla Vip Lounge by Diners Club International, e dopo il via, oltre 5.000 gli appassionati dell'alta cucina che hanno deciso di partecipare ad una delle numerose attività interattive proposte. 

La prima giornata dell’ottava edizione è iniziata alle 19.00 e ha dato la possibilità a foodies, gourmet, appassionati e curiosi di scoprire per primi il nuovo percorso esperienziale all’insegna della grande ristorazione.


A deliziare i partecipanti, Diageo che ha offerto il brindisi con il cocktail “TANQUERAY 10 TASTE APERITIF”, un drink fresco, adatto al momento dell’aperitivo e a base Tanqueray N° TEN.

Niente di meglio che la BBQ Experience, la Scuola di Cucina e il Salotto del vino,  per scoprire i segreti nascosti dietro ai piatti gourmet abbinati ad eccellenti vini, tutte le attività sono state prese d'assalto dai partecipanti.

Come da consueto sono stati i giardini pensili dell’Auditorium Parco della Musica ad ospitare una manifestazione carica di novità, laboratori culinari, degustazioni e show cooking, rendendo la Taste of Roma una delle più prestigiose manifestazioni enogastronomiche d’Europa.


Compito degli chef stellati risvegliare i 5 sensi, e stupire il pubblico partecipante, con il tema i 5 colori. 14 grandi chef della Capitale hanno proposto un menu degustazione da 4 portate gourmet per raccontare l’evoluzione della propria cucina.

Il mio preferito? Non un ho piatto preferito, ma un piatto preferito per ogni chef.
1. Idylio by Apreda - Francesco APREDA * Polpette al ragù napoletano, alghe e spezie
2. La Pergola – Hotel Rome Cavalieri - Heinz BECK * La crostatina con gelatina di guava
3. Glass Hostaria - Cristina BOWERMAN Pancake di amaranto, melanzana al curry verde e cocco
4. La Terrazza Hotel Eden - Fabio CIERVO * Polipo e sedano
5. Osteria Fernanda - Davide DEL DUCA * Faraona, tartufo, acetosella e koji
6. All’Oro - Riccardo DI GIACINTO * Bruschetta di pomodoro, fragole e basilico
7. Sushisen - Yamamoto EIJI * Sashimi di ricciola e gambero rosso di Sicilia, vinaigrette alla salsa di soia bianca e yuzu speziato, okra e negi
8.Acquolina - Daniele LIPPI * Lardo di seppia, fichi e balsamico tradizionale
9. Mirabelle Hotel Splendide Royal - Stefano MARZETTI * Mangiarancio di foie gras con pan brioche al carrube
10. Pipero Roma - Ciro SCAMARDELLA * La famosa carbonara di Pipero
11. Enoteca La Torre - Domenico STILE * Riso di semola all'amatriciana, seppia alla diavola e aceto balsamico 
12. Per Me - Giulio TERRINONI * Tagliatella di seppia arrosto, misticanza e senape
13. Il Convivio Troiani - Angelo TROIANI * Sottobosco
14. Il San Giorgio a Roma - Andrea VIOLA * La scrostata

In una manifestazione come questa, lunga quattro giorni, sfido chiunque davanti a 14 proposte di menu da chef stellati a non assaggiare almeno uno. 
#cometotaste

(Cortesy Taste of Roma - Press Office)

No comments:

Post a Comment