May 13, 2015

Nepal: Tutti all'Opera per Un Mondo Migliore

Dopo due settimane dalla prima scossa di terremoto, la terra torna a tremare con una scossa durata 30 secondi di magnitudo 7.3 gradi della scala Richter, l’epicentro a 68 km a ovest di Namche Baazar, ha seminato nuovamente la paura tra le migliaia di persone che, dopo il 25 aprile, hanno trovato rifugio in tende e alloggi di fortuna.

Gli operatori umanitari delle 7 organizzazioni del network di AGIRE attive in Nepal, continuano a lavorare, ma con l’aumentare dei bisogni umanitari aumenta anche la necessità di un aiuto da parte di tutti.

La situazione umanitaria nel paese, già molto compromessa, è purtroppo destinata a peggiorare, non solo per i danni che lo sciame sismico può causare ma anche per le conseguenze psicologiche e la reiterazione dei traumi nella popolazione già duramente colpita. Alle 530 mila case distrutte o gravemente danneggiate, ai 587 centri di salute inagibili, alle oltre 1300 scuole fuori uso, si dovranno aggiungere altri numeri.Cresceranno le vittime (già oltre 8000), i feriti (più di 14 mila) e i rischi di epidemie.


Come Possiamo Aiutare?
AGIRE ed EXPO Milano 2015 continuano la campagna a sostegno della popolazione nepalese, per sostenere gli interventi le sette ONG di AGIRE sul campo: (Actionaid, CESVI, GVC, Intersos, Oxfam, Terre des Hommes ed Sos Villaggi dei Bambini). è possibile donare attraverso i seguenti canali:
· Numero Verde 800.132.870
· On-line: con carta di credito, Paypal o PagoInConto (per clienti del gruppo Intesa Sanpaolo) sul sito agire.it
· Banca: con bonifico bancario su conto corrente IBAN: IT79J 0335901600100000060696 intestato ad AGIRE onlus, presso Banca Prossima, Causale: “Emergenza Nepal”
· Posta: con bollettino postale sul conto corrente postale n. 85593614 o bonifico postale al seguente IBAN: IT79U0760103200000085593614, intestato ad AGIRE onlus, Via Aniene 26/A - 00198 Roma, Causale: “Emergenza Nepal”
“Abbiamo sentito forti scosse a Kathmandu. La gente si è precipitata fuori dalle case. Abbiamo contattato tutte le nostre postazioni, i nostri Villaggi SOS, i Campi di Primo Soccorso, gli Spazi a Misura Bambino. Fortunatamente tutti i bambini, le Mamme SOS e i collaboratori sono al sicuro. Nel Villaggio SOS di Bharatpur ci sono stati alcuni danni ma lievi: una delle nostre Case SOS e la scuola evidenziano crepe ma nessun ferito. La situazione è di nuovo drammatica per la paura che di nuovo spinge la gente a fuggire” Shankar Pradhananga:- Direttore di SOS Villaggi dei Bambini in Nepal.

Programmna Emergenza SOS Nepal
Sono stati aperti 14 Spazi a Misura di Bambino (3 a Bhaktapur, 1 a Sankhu, 1 a Nakauot, 1 a Dhulikhel-Kavre, 1 a Sindhupalchowk, 1 a Banepa, 1 a Dolkha, 2 a Lalitpur, 2 a Pokhara e 1 a Riyale) che accolgono oltre 1.100 bambini che ricevono cibo e cure mediche e svolgono attività scolastiche.
Sono stati allestiti campi di primo soccorso che stanno offrendo medicine, assistenza sanitaria, cibo e protezione a centinaia di bambini e adulti;
Il Villaggio SOS di Jorpati sta fornendo primo soccorso, cibo, acqua e sono state installate tende per dare ricovero agli sfollati;
4 team di Emergenza SOS, in collaborazione con il Governo e la Croce Rossa, prestano soccorso nelle zone più colpite;
Hanno iniziato ad accogliere 8 bambini non accompagnati: 7 hanno perso entrambi i genitori e sono stati accolti nei Villaggi SOS di Kavre e Kathmandu. Una bimba è stata ferita ed è sola: la mamma sta lavorando all'estero;
A oggi i beneficiari del nostro Programma di Emergenza sono stati più di 2.000.


Che Cosa Sta Facendo SOS Villaggio dei Bambini?
Identificare e registrare i bambini non accompagnati, ritrovando se possibile le loro famiglie d’origine e riunificando, ove possibile, i figli con le loro famiglie;
Continuando ad offrire accoglienza ai bambini rimasti orfani a causa del terremoto;
Aprendo centri diurni dedicati ai bambini e ragazzi coinvolti nel terremoto;
Valutando le reali necessità per la costruzione di 300 abitazioni low cost in tre diverse aree e la ricostruzione di scuole locali (la prima potrebbe essere la scuola storica a Bhaktapur).
Continueremo ad assistere la popolazione distribuendo cibo, acqua e primo soccorso;
Prevediamo di raggiungere almeno 20.000 bambini, accompagnati e non.

(Courtesy SOS Villaggio dei Bambini Italia - Press Office)