Apr 6, 2014

Cinema: Marco Bocci è il sindaco sexy nel film "Italo Barocco"

Marco Bocci, il sex-symbol italiano, diventa un affascinante sindaco vedovo, alle prese con una piccola città barocca siciliana terrorizzata dalla presenza dei cani randagi e con un figlio da crescere da solo, nel film "Italo Barocco" ispirato alla storia vera del cane più amato d’Italia, il Belle and Sebastien Italiano, è stato selezionato per la 32° edizione dell’International Film Festival for Youth di Vancouver.




Questo film è una proposta diversa alle solite commedie all'italiana, un film con un messaggio speciale, che ti lascia qualcosa, ed è un motivo per congratulare i produttori. Presentato a Vancouver (Canada), il film “Italo Barocco”, è la prima opera della giovane regista Alessia Scarso, la storia vera ha però come protagonista assoluto un cane randagio, ribattezzato Italo, che dopo le iniziali diffidenze del paesino di Scicli, riuscì a conquistare dapprima l’affetto di un bambino e poi quello di tutti i paesani fino a diventare una vera e propria celebrità.


Definito il Belle and Sebastien italiano per la straordinaria amicizia che, contro ogni pregiudizio, legherà il bambino al suo amico a quattro zampe, il film non racconta solo la vita di questo straordinario “cane” ma è un racconto corale alimentato dagli intrecci degli abitanti di un intero Nel cast anche Elena Radonichich, impacciata ed affascinante maestra, e Barbara Tabita, esuberante ed esplosiva consigliere comunale.


Prima di arrivare alle sale cinematografiche, il film inizia il giro nei festival più importanti facendo conoscere a tutti l’incredibile storia di Italo, in attesa di sviluppare i canali della distribuzione italiana, speriamo presto.

Scopri di più su tutti i personaggi del film nella pagina facebook italoilfilm

(Courtesy of Arà Film - Press Office)