Aug 4, 2013

Gucci: Sexy Dark Lady - Donna Autunno 2013

Per l'autunno/inverno 2013/14, Frida Giannini, direttore creativo di Gucci, propone una dark lady, dura e misteriosa, persino un po' fetish, come protagonista della collezione invernale.



"la donna Gucci seduce con una femminilità solenne. È algida e sexy, spezza il rigore con attitude e vezzi da femme fatale". Frida Giannini


Nella passerella Gucci, capelli lisci e pettinati all'indietro, dall'incarnato pallido e l'occhio bistrato, in occhiali neri, guanti lunghi e stivali fascianti dal tacco a stiletto 


"indossa abiti dalle forme scultoree ed essenziali, di una graficità pura, ma", spiega ancora Frida Giannini, "li contamina con dettagli estremi". 


Protagonista assoluto di questo look fatale il tailleur, elegante ma tutt'altro che bon ton con la gonna rigorosa e sottile, lunga sotto il ginocchio, ma aperta da improvvisi spacchi e portata con le calze a rete con la riga e i polacchini dal tacco acuminato. 


Sopra, la giacca è a caban o piccola, con spalla morbida dalla linea a uovo o in evidenza, costruita come quella del cappotto, e si porta con la T-shirt di pelle o di pitone. 


Tutt'altro che rassicurante anche il classico little black dress, rivisto e corretto in salsa mysterious girl: aperto a lasciare intravedere le scapole, cinge il corpo e ne mette in evidenza la vita con inserti in pelle.


Scivola languido nella versione in raso lucido effetto bagnato. Due linee anche per il cappotto: aderente, a bustier, come fosse un robemanteau oppure over, unico concessione al maschile della collezione. Anche i pantaloni, infatti, scelgono una silhouette iperfemminile, corta e affusolata. 


A sottolineare l'effetto dark, la scelta di puntare sul nero, appena interrotto dal viola, il ruggine, il verde muschio e persino dal celeste carta di zucchero, che non addolciscono comunque lo sguardo d'insieme. Sarà che anche i materiali sono forti, al limite del fetish, come il pitone e la pelle delle T-shirt e dei tubini o il pizzo lavorato a ragnatela della tuta. 


A punteggiare il nero di abiti, tailleur e cappotti un motivo di felci tridimensionali dai fili metallici. La sera è scenografica, da diva del noir, con abiti di rete e raso impreziositi da ali di piume con borchie e canottiglie di vernice. 

(Images from Gucci)